L’anima delle donne

A cura di Angela Lapenna

Lanima-delle-donne2-Le-gemme-di-lilium.jpg

“ La vera ricchezza dell’animo umano sta nelle emozioni vissute..non è una cassaforte, un dono materiale, ma una parte di te intrinseca nella tua mente e nel tuo cuore”.

Ciò che sono lo devo a ciò che ho provato nel corso di questi anni, dolore sulla mia pelle, sofferenza, ma anche rinascita: sono passata dall’essere un’anima fragile ad uno spirito forte, che mi consente di vivere la vita così come viene, nel bene e nel male.  Una cosa che non sopporto è la superficialità che mi circonda, persone che fingono di essere ciò che non sono … ho avuto la sfiga di incontrare il finto umile, che dice di essere brutto solo per farsi dire che è bello, il fenomeno, il Don Giovanni e per me ciò ha significato lottare per difendere il mio corpo e la mia dignità di donna,che evidentemente qualcuno ha provato a calpestare, ma non ci è riuscito, perché il rispetto per me stessa vale più di qualunque altra cosa. Perché parli così? In questi anni ho affrontato tanto, forse più delle mie coetanee, perché avrei voluto non essere strumentalizzata o vista come mezzo di piacere ed è per questo che gli uomini che hanno provato a vedermi così mi fanno altamente schifo; ho detto tante volte no, anche a costo di rimanere delusa o da sola. E’questa la mia più grande forza ,il non sapermi accontentare, l’andare avanti a testa alta contro tutto e tutti, e alcune ragazze, purtroppo vedo, non lo fanno : si trasformano in tappetini o “ sottone ”, il che è non è gratificante per una donna,perché ho sperimentato che più si è così, più “ l’uomo” si sente in diritto di fare il fenomeno.

“Se riesci a sentire fino in fondo che vale la pena conservare la propria condizione di esseri umani anche quando non ne sortisce alcun effetto pratico, sei riuscito a sconfiggerli.” 

Con questo scritto, voglio lanciare un messaggio alle donne : se avete un problema con qualcuno, parlatene..non chiudetevi mai, perché poi rischiate di stare peggio o di degenerare in situazioni tragiche. Se siete consapevoli del fatto che quell’uomo rappresenta il male, abbiate la forza di evitarlo dall’inizio, non siate testarde nel cercare di vedere il buono anche quando non c’è … idealizzare gli altri non ha alcun senso, parola mia,dettata da un’esperienza devastante dove ho capito che alle volte, anche contro cuore, bisogna avere la razionalità di rinunciare a un qualcosa,che non sarà mai tuo,perché più ti viene privato un qualcosa,più lo desideri ardentemente. Stare soli è un toccasana spirituale … comporta fatica,sforzo, a volte anche noia … però anche grande capacità di riflessione, sono sempre stata sola e ne sono felice, perché non avevo bisogno di nessuno che mi completasse … per me stessa ho scelto la strada più difficile,un percorso in salita, che però mi ha offerto tanto. Ho accettato il rifiuto, lo star male, il soffrire … sono più fiera dei miei no che dei miei si.

Un’altra cosa che non capisco è perché la debolezza venga vista in maniera negativa,o quasi come una vergogna. L’essere stronzi, fa “figo” , nella nostra società, eppure l’essere più sensibile e fragile degli altri, mi fa sentire meglio di certe povertà intellettuali che impazzano il sabato in via Pretoria. “Com’ero io 7,8 anni fa ? “ Sicuramente non avevo la sigaretta elettronica, non sentivo  Sferaebbasta , insomma non ero come questi ragazzini ( e menomale oserei dire) come noto … il mondo sta cambiando però in peggio … non contano più i valori , i sentimenti, il rispetto, l’educazione, la famiglia … purtroppo regnano materialismo e superficialità, basta vedere come alcune ragazze decidono di indossare vestiti alquanto inadeguati, però ahimè questo è ciò che dobbiamo vivere … persone che credono che lavorare significhi sponsorizzare le tisane su Instagram o indossare un vestito.  Non lasciatevi ammaliare MAI da queste cavolate, credo sia più gratificante studiare, prendere un diploma, coltivare un’arte come la musica, la danza,la scrittura e molto altro, piuttosto che svendersi sul social. Mi immagino tra un po’ di anni come una donna in carriera, che è riuscita a inseguire un sogno, anche studiando e non rinunciando mai a ciò che mi rende felice.

L’unica cosa che può salvarci è la voglia di migliorarci come persone, che sono in grado di pensare con la propria testa e di raggiungere i propri sogni … perchè se smettiamo di sognare, non avremo più la speranza di vivere; la vita è un grande dono, e come tale va vissuta a pieno. Se qualcosa non va, passerà e tornerà il sereno e vivrete più di prima , perché il non vivere  bene, non fa altro che alimentare in noi il desiderio di goderci la vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close