5 POSTI DI BELLEZZA GRATUITA

A cura di Letizia Comminiello

«Il viaggio non è mai una questione di soldi, ma di coraggio.»

Scrive così Paulo Coelho: ma davvero viaggiare non riguarda l’ambito economico? Potrebbe essere così perché, riportando un’altra citazione, questa volta di Proust: «Un vero viaggio non è cercare nuove terre, ma avere nuovi occhi», quindi si potrebbero scoprire nuovi scenari restando semplicemente nei luoghi dove abitualmente si svolge la nostra vita, facendo però più attenzione ai dettagli, ai volti delle persone che incontriamo, alle cose che magari vediamo da anni, ma che non abbiamo mai guardato. Non è però questo il caso di soffermarsi sulle differenze, seppur importanti, tra vedere e guardare. Questo articolo è dedicato a coloro i quali non sono troppo d’accordo sulla riflessione di Coelho, perché, insomma, qui lo possiamo ammettere: rinnovare lo sguardo, scoprirsi più sensibili è cosa buona e giusta, ma se ti prende il desiderio di evadere, restare nei luoghi abituali sarebbe un po’ una costrizione. E viaggiare, anche senza allontanarsi troppo, comporta delle spese. Spese che potrebbero essere elencate all’infinito e che differiscono da ciascuno di noi, dal nostro modo di spostarci, di mangiare, di pernottare e dalle nostre passioni. Non è il caso di cimentarsi nella stesura di questo elenco, ma forse potrebbe essere utile a qualcuno conoscere 5 (e più) opere d’arte visitabili gratuitamente e senza impegno in giro per l’Italia. Per le persone che non amano particolarmente l’arte, visitare un museo, una mostra o una galleria d’arte potrebbe essere uno speco di denaro, oltre che di tempo … ma sapendo che magari accanto all’albergo in cui si pernotta c’è un Caravaggio esposto in una chiesa chi non andrebbe? Dall’altro canto, per le persone che schizzano da un museo ad una mostra ad un luogo di interesse storico, la visita a queste opere potrebbe rappresentare un piccolo momento di pausa, di raccoglimento prima di andare di nuovo in overdose di bellezza. Dopo questa lunga premessa iniziamo dunque:

1) CARAVAGGIO, avete capito bene, diverse opere del maestro cinque/seicentesco sono fruibili gratuitamente andando a spasso per Roma! Se vi trovate tra il Pantheon e piazza Navona, entrate nella barocca chiesa di San Luigi dei Francesi, costruita a partire dal 1518 e costituita da tre navate e cinque cappelle per lato. Quella che ci interessa, sorvolando sugli affreschi del Domenichino e le statue di Giulio Reni, è la cappella Contarelli, che custodisce ben tre tele caravaggesche: Il martirio di San Matteo, con una serie di corpi concitati che si stagliano sullo sfondo oscuro; la Vocazione di S.Matteo, dove al crudo realismo si accompagna la presenza del sacro, specie nel sapiente uso della luce e infine S.Matteo e l’angelo (nella seconda versione, poiché la prima fu rifiutata in quanto il santo sembrava essere un popolano). La chiesa è aperta tutti i giorni (tranne il giovedì pomeriggio) dalle 10 alle 19 con l’unica accortezza di non circolare durante le messe. È possibile visionare i dipinti inserendo una moneta da 1€ in un apposito bussolotto che attiva l’illuminazione della cappella.

Se siete in zona Piazza del Popolo, sicuramente avrete di fronte a voi la rinascimentale chiesa di Santa Maria del Popolo, riedificata a partire dal 400’ e caratterizzata da facciata e struttura sobrie e proporzionate. All’interno la cappella Cerasi accoglie due opere di Caravaggio: La crocifissione di S. Pietro, ritratto nel momento in cui i suoi aguzzini cercano di issare la croce, e La conversione di S.Paolo, appena caduto da cavallo e illuminato dalla luce divina. Tra le due tele troviamo la pala d’altare, realizzata da Annibale Carracci e raffigurante L’assunzione della Vergine. La chiesa è aperta tutti i giorni dalle 7,30 alle 19, non è possibile visitarla durante le messe e periodicamente vengono organizzate visite guidate (al costo di 15€).

2) RAFFAELLO: sempre restando nella chiesa di S.Maria del Popolo, ci si può spostare nella Cappella Chigi, realizzata quasi interamente da Raffaello Sanzio, che organizzò le architetture, realizzò i cartoni per i mosaici della splendida cupola e le tombe a piramide del committente, Agostino Chigi, e suo fratello. La cappella è ornata anche da due statue del Bernini e dal pavimento mosaicato dello stesso.

3) MICHELANGELO: una delle creazioni più importanti e sudate dell’artista è il monumento funebre per Giulio II, oggi nella sua versione definitiva (ma ridotta) in S.Pietro in Vincoli, a Roma. Lo stesso artista lo definì “tragedia della sepoltura” poiché ci lavorò a periodi alterni dal 1505 al 1545 e, una volta concluso, dovette sopportare una miriade di critiche in quanto il monumento venne ritenuto indegno alla memoria del pontefice. Senza soffermarci troppo sul monumento in sé, frutto di ben sei rimaneggiamenti, resteremo sicuramente colpiti dalla statuaria figura del Mosè che nei suoi oltre due metri troneggia il registro inferiore. Il profeta è rappresentato seduto, mentre tiene in mano le tavole della legge e si arriccia la lunga barba. “Perchè non parli?” gli chiese Michelangelo una volta terminato e, difatti, lo sguardo è l’elemento più denso della figura: uno sguardo corrucciato, che ben trasmette l’irascibilità, l’orgoglio e la severità del personaggio. La chiesa è aperta tutti i giorni dalle 8 alle 18 e l’ingresso è libero.

4) CATTEDRALE DI S.MARIA DEL FIORE, ebbene sì, se siete a Firenze questa è una tappa obbligata, per di più gratuita. Entrando dalla porta destra della facciata, vi troverete nella terza chiesa più grande al mondo! Iniziata su progetto di Arnolfo di Cambio nel 1296, venne conclusa solo nel 1871. L’interno appare volutamente piuttosto spoglio, ma ovunque possiate poggiare gli occhi troverete qualcosa degno di nota. Ovviamente importanti sono le vetrate disegnate da artisti quali Donatello, Paolo Uccello e Ghiberti, i pavimenti policromi e l’interno della celeberrima cupola (che non è pregevole solo all’esterno), affrescata dal Vasari. La cattedrale è aperta dalle 10 alle 16.30, con orario ridotto nel fine settimana.

Firenze è in ogni sua parte un gioiellino d’arte e cultura, ma se cercate nello specifico un museo, la Loggia dei Lanzi potrebbe fare al caso vostro: un museo a cielo aperto, affacciato su Piazza della Signoria, che ospita opere di Michelangelo, Giambologna e Cellini. Se amate l’arte contemporanea,

invece, potreste spostarvi da un posto all’altro cercando gli eclettici adesivi dell’artista francese CLET: fate caso ai cartelli stradali!

5) MILANO: la città lombarda offre diversi luoghi d’arte accessibili liberamente, dal Duomo (visibile anche dall’ultimo piano della Rinascente) all’Hangar Bicocca, locale che accoglie mostre di arte contemporanea, ai giardini del Castello Sforzesco. Una cosa un po’ particolare da rintracciare in generale in Italia, è dell’architettura Liberty, che invece potrete ritrovare in zona Porta Venezia (da via Malpighi fino a Viale Piave). Vi troverete dinnanzi a palazzi risalenti ai primi del 900’ ornati da un tripudio di intrecci di fiori e ferro battuto. Il più particolare è sicuramente casa Galimberti, ricoperta esternamente da piastrelle dipinte raffiguranti graziose donzelle.

Siamo giunti in conclusione, spero che questa piccola lista possa suscitare la vostra curiosità o, meglio ancora, accompagnarvi alla scoperta di nuovi posti durante i vostri viaggi e ci vediamo presto, per scoprire i musei da visitare almeno una volta nella vita e i posticini segreti di alcune grandi città turistiche italiane. Buon viaggio, che sia dentro di voi o nel mondo!

Un pensiero riguardo “5 POSTI DI BELLEZZA GRATUITA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close